Menu

Preparando il Campo missionario

Lunedì 18 marzo 2019 - Data evento: aprile maggio 2019

Preparando il Campo missionario

Proseguirà per tutto il corso della settimana nelle scuole riminesi la grande raccolta di materiali e oggetti usati in vista del 39° Campo Lavoro missionario, in programma quest’anno il 6 e 7 aprile.

Anticipando, come da tradizione di una quindicina di giorni il “Campo dei grandi”, sono circa 7 mila i sacchi gialli che verranno presi in consegna dai volontari del Campo in una cinquantina di scuole materne, elementari e medie.

A Rimini, il ritiro dei sacchi ha preso il via lunedì 18 marzo presso le scuole materne del Borgo San Giuliano, di Via di Mezzo, Via Tommaseo, Case Nuove, Villaggio I Maggio, Santa Giustina e Montecieco. Il giorno successivo sarà poi la volta delle scuole elementari di San Giuliano Mare e Rivabella e delle scuole materne “La Rondine”, ”Il Glicine”, “Il Volo”, “Le Margherite” a Miramare.

Si andrà avanti così fino a sabato, coinvolgendo complessivamente 24 asili e 10 scuole elementari. Calendario analogo a Santarcangelo dove i sacchi saranno ritirati il 19 e 20 marzo in 5 scuole materne, 3 elementari più le classi terze della scuola media. La raccolta dei piccoli si concluderà nell’ultima settimana di marzo a Riccione in una dozzina di plessi scolastici.

Come già gli anni scorsi, anche quest’anno facile immaginare la valanga di oggetti che verranno ammucchiati nei locali delle scuole, tra le risate e gli schiamazzi dei bambini. Libri, giocattoli, indumenti, biciclette, passeggini: materiali di ogni genere che saranno poi rivenduti nei due giorni del Campo, contribuendo non poco al risultato finale.

Ma la partecipazione del mondo della scuola riminese non si ferma qui. Tra Rimini, Riccione e Santarcangelo sono decine le scuole materne, elementari e medie che, dal 2008, aderiscono ai progetti di educazione alla cittadinanza proposti dal Campo Lavoro e dalla Caritas diocesana, incentrati sui temi della pace, della salvaguardia della natura, degli stili di vita, dell’intercultura, delle migrazioni. Con l’obiettivo di accompagnare piccoli e piccolissimi in un cammino di crescita per la formazione di cittadini responsabili, capaci di vite più sobrie e in grado di costruire relazioni pacifiche con gli altri, imparando a vivere le differenze come occasione di crescita.

Quest’anno il progetto ha per titolo “La valigia del tesoro” ovvero “In viaggio verso l’educazione all’altro”. Pensato in particolare per le scuole materne, il progetto si avvale di un kit di supporti didattici forniti alle insegnanti (giochi, letture, animazioni, filmati, ecc.) per stimolare occasioni di incontro e conoscenza tra compagni in classe, scoprendo quanto di simile e di diverso ci lega agli altri.