Menu

Missione in Slovenia per “Go to goal”

Per le persone con disabilità o malattia mentale la possibilità di raggiungere una posizione lavorativa significativa è il segno tangibile di una raggiunta inclusione sociale, con effetti importanti sull’autostima, sul benessere relazionale, sull’autonomia personale. Il progetto “Go to goal – Transnational Learning Experiences to Strengthen Informal Learning in Social Work”, iniziativa promossa da Volontarimini - Associazione per lo sviluppo del Volontariato della provincia di Rimini - è finalizzato in particolare a far acquisire a 97 professionisti e volontari che lavorano nell’inserimento lavorativo di persone disabili e di malati mentali, nuove competenze in materia di programmazione e gestione degli interventi inerenti gli inserimenti lavorativi. E prevede quindi LA possibilità per la partecipazione a un training all’estero di una settimana. L’esperienza sarà realizzata presso enti ospitanti, partner del progetto: Svezia (Stoccolma), Portogallo (Lisbona), Malta (Floriana), Slovenia (Lubiana), Germania (Lipsia), Turchia (Ankara), Lituania (Panev?žys ). Nello scorso ottobre 2012 un gruppo di operatori emiliano romagnoli ha trascorso una settimana in Slovenia per capire quali servizi esistono sulle tematiche dell’inserimento lavorativo e come viene affrontato il problema. Nel gruppo erano presenti un cooperatore di Reggio Emilia, Ulrich Koch, un cooperatore marchigiano, Alceste Aubert, una rappresentante di un ente di formazione, Angela Capelli, una rappresentante dell'Asl di Ferrara, Elena Manferdini, oltre a tre cooperatori riminesi: Alfio Fiori e Riccardo Bolognesi delle cooperative Ecoservizi l'Olmo e Cento Fiori, e Massimo Semprini del Consorzio Sociale Romagnolo.