Menu

Decreto Csv: molte le ombre

Martedì 31 gennaio 2017 - Altre news

Decreto Csv: molte le ombre

Aggiornamento al 23-06-2017: Audizioni CsvNet

Dopo quella alla Camera e quella successiva al Senato del 15 giugno, CSVnet ha concluso le audizioni parlamentari sui decreti attuativi della Riforma del Terzo settore, legge 106/16.

***

Aggiornamento al 12-05-2017: Approvato il decreto

Venerdì 12 maggio il Consiglio dei ministri ha approvato e consegnato ai pareri delle Commissioni parlamentari competenti e della Conferenza Stato-Regioni i tre decreti legislativi che permetteranno di completare l’attuazione della Riforma del Terzo settore (legge delega 106/16).

***

Aggiornamento al 2-5-2017: Mozioni consiglio regionale Emilia-Romagna

Sono state approvate dall'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna due risoluzioni dei gruppi Pd e Fratelli d'Italia che sostengono la territorialità e l'autonomia dei Centri di servizio per il volontariato, a fronte degli accorpamenti e centralizzazione che si prospetta nei decreti attuativi della Riforma del Terzo settore.

***

Aggiornamento al 3-3-2017: Accordo Acri/volontariato

E'stata diffusa un’ulteriore versione dello «Schema di decreto legislativo recante “Misure di sostegno allo sviluppo del Terzo settore”».
Questa nuova formulazione prevede modifiche intervenute nel Titolo II che vanno nella direzione appresa nelle relazioni nel frattempo  intercorse con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

 ***

Volontarimini, insieme a molte associazioni, segue con apprensione l'andamento della trattativa nazionale che inciderà fortemente sul futuro dei centri di servizio. 

Il panorama sta rapidamente cambiando e, pare, in tempi molto brevi il decreto recante le norme per i Csv sarà approvato con un testo che a nostro avviso mostra più ombre che luci. 

Il timore è infatti quello di vedere diminuiti, già nel 2017, non solo in fondi ma anche i servizi necessari per sostenere le associazioni e la crescita futura del mondo del volontariato. Ci sembrano venir meno principi per noi irrinunciabili: il diritto ad essere volontari, il tema della territorialità, la gestione a livello locale delle risorse.

Per questo il Consiglio direttivo di Volontarimini sceglie di aderire a una prima presa di posizione espressa dal Documento: "La parola ai volontari. Comitato promotore per un percorso partecipato di riforma del Terzo Settore", redatto da alcune rappresentanze del volontariato e dei Csv, considerandolo un inizio - pur non esaustivo - di riflessione intorno a questi temi.

A questo link il sito ufficiale "La parola ai volontari"

Volontarimini considera doveroso tenere informate le associazioni sull'andamento della trattativa. Per questo già dagli inizi della prossima settimana le associazioni riceveranno una lettera a firma della presidente che approfondirà queste tematiche.

Chiediamo quindi a ciascuno l'impegno a tenersi aggiornati controllando la propria casella di posta e ad offrire il proprio contributo a questo dibattito così cruciale per il futuro del volontariato.

Chiunque voglia sottoscrivere il documento o contribuire alla riflessione può farlo inviando un'e-mail a: volontarimini@volontarimini.it con oggetto "Decreto riforma".

Scarica il documento la parola ai volontari