Menu

Il volontariato vola in Europa con il Csv

Venerdì 8 febbraio 2019 - Altre news

Il volontariato vola in Europa con il Csv

Volontarimini, Centro di Servizio per il Volontariato nella provincia di Rimini, è ormai diventato un punto di riferimento in Romagna per la progettazione europea in ambito sociale. Con un focus particolare: creare percorsi formativi e professionalizzanti per giovani a rischio di emarginazione economico-sociale, con disagio intellettivo o disabilità. E, al contempo, puntando sullo scambio di esperienze tra chi, a livello europeo, opera in questo ambito.

Una sfida ambiziosa, ma che ha trovato nell’Europa un alleato importante. Il 25 gennaio, insieme ad altre 33 organizzazioni italiane, il Centro di Servizio ha, infatti, ricevuto il Quality Label (accreditamento) per Volontariato, Tirocinio e Lavoro di #EusolidarityCorps. Grazie a questa nuova opportunità, potrà quindi presentare progetti nell’ambito del Corpo europeo di solidarietà e coordinare flussi per esperienze di volontariato all’estero.

Per la sua attività in ambito europeo, Volontariami aveva già ricevuto un primo riconoscimento formale nel 2016, con l’assegnazione della Carta per la Mobilità Europea Vet, rilasciata al Csv dall’Agenzia Nazionale Inapp per la sua “comprovata esperienza nella gestione di attività di mobilità transnazionale nel campo dell’istruzione e formazione professionale” e grazie “al suo interesse a sviluppare ulteriormente le strategie di internazionalizzazione già attivate all’interno del proprio ente”. 

Due importanti risultati conseguiti, quindi, non solo per il Centro Servizio, ma anche per il mondo del Terzo settore locale, al cui rafforzamento il Csv punta per missione. Un lieto fine di una storia che, però, è solo all’inizio per potenzialità e sfide ancora da cogliere.

È dal 2005 che Volontarimini promuove iniziative in ambito europeo. Sono sette i progetti di mobilità ormai seguiti e coordinati, a cui si aggiunge l’ultimo nato “Next stop Europe”, che si svilupperà tra il 2019-2020. Ben 600 i ragazzi già coinvolti e un centinaio i professionisti che hanno seguito tirocini formativi e professionalizzanti all’estero in ambito sociale. In questi giorni è poi in fase di presentazione la nuova proposta all’interno del programma Erasmus+ per il 2019.

Il Csv non solo si accreditato come ente capofila di progetti per il coordinamento di flussi in Europa, ma anche come ente di accoglienza. Nel 2016, sono arrivati i primi studenti e adulti provenienti da Polonia e Spagna (quest’anno anche dall’Irlanda), che hanno potuto fare esperienza in associazioni e aziende riminesi. In questi anni, la rete dei soggetti coinvolti, sia nazionali sia internazionali, si è estesa e l’obiettivo del Centro è coinvolgere sempre più enti del terzo settore in questo ambito, per rafforzare le maglie dell’accoglienza nel territorio romagnolo.

Per informazioni sui progetti europei di Volontarimini e le possibilità di collaborazione: tel. 0541 709888 – europa@volontarimini.it