Menu

Il buon vicino

Venerdì 29 marzo 2019 - Altre news

Il buon vicino

Piccoli problemi di vita quotidiana… Soluzioni non sempre a portata di mano… E alla fine, giornate intere perse, etichettate con un “per niente”. Arriva a Rimini il “Portierato Cittadino” per rispondere a ciò che attanaglia la routine… Si deve iscrivere il figlio a scuola ma non si è avvezzi al computer? Si deve prenotare una visita online? Si ha bisogno di un aiuto per portare la spesa a casa? Forse non ci si rende conto di quante volte, nella giornata, ci affanniamo per risolvere questioni che, alla fine, rubano tanto tempo e non sempre trovano risposta.

E se qualcuno ci aiutasse, per esempio, con il computer? Tutto sarebbe più semplice. È questa l’anima del progetto Portierato Cittadino, nato a Rimini e a Novafeltria grazie alle associazioni Arci comitato provinciale di Rimini, Arcobaleno, Tana Libera Tutti ed Explora Campus, con il contributo della Regione Emilia-Romagna (Bando Dgr 699/2018).

Da un lato si cercano volontari che mettano a disposizione tempo e competenze e dall’altro si accolgono le richieste di chi si trova in difficoltà. Un ritorno alle abitudini di buon vicinato che caratterizzano la tradizione contadina. “Chi ha il buon vicino, ha il buon mattino” è uno degli antichi proverbi che trovano riscontro nei racconti dei nonni: storie di ragazzi e famiglie che si incrociano con quelle di chi viveva nella strada o nel quartiere.

Oggi, tutti presi dalla propria quotidianità e solitudine, rischiamo di non conoscere nemmeno chi abita nel nostro stesso condominio. Anche se questa relazione dimenticata ci appartiene ancora. Chi, infatti, non ha memoria di quando, da piccolo, andava a bussare alla porta del vicino per chiedere in prestito latte e uova? E la dirimpettaia si prodigava nel cercare nella dispensa anche quello che non aveva?

In questi primi mesi di vita del progetto, attivo nel centro storico di Rimini e a Novafeltria, sono già una cinquantina le persone che si sono messe in gioco. C’è chi ha partecipato alla pulizia delle spiagge in occasione del “Friday for the future”, il venerdì di protesta che ha coinvolto studenti di tutto il mondo per una sensibilizzazione delle forze politiche sul cambiamento climatico. E poi chi, come Evgenia, ha aiutato alcuni genitori, preoccupati di non riuscire a rispettare la scadenza del Ministero, ad iscrivere il proprio figlio a scuola, seguendo la procedura online.

Per un aiuto o per entrare nelle fila dei volontari è possibile chiedere un appuntamento, chiamando il 380 130 6885 (dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 18) o inviando una mail a portieratocittadino@gmail.com.

Si riceve il lunedì e il giovedì dalle 16 alle 18 nella sede di via Bruno Toni 12/14 a Rimini.