Menu

Minori e persone vulnerabili

Giovedì 16 gennaio 2020 - Altre news - Data evento: 17 gennaio 2020

Minori e persone vulnerabili

Venerdì 17 gennaio 2020, la Chiesa riminese presenta il nuovo Servizio Diocesano Tutela Minori e Persone Vulnerabili (Sdtm), alle 20,30 al cinema teatro Tiberio di Rimini.

Il tema dell’abuso sessuale, e in particolare dell’abuso sessuale sui minori e le persone vulnerabili perpetrato da sacerdoti o personale educativo, è un tema delicato. Coinvolge le vittime, le loro famiglie, i colpevoli e la comunità intera. Per affrontarlo con coscienza la Chiesa Italiana intende contrastare e prevenire il fenomeno con assoluta determinazione. E la Chiesa di Rimini, in linea con le Diocesi italiane, ha così deciso di affrontare il triste fenomeno, a partire da un rinnovamento comunitario, passo necessario per mettere al centro la cura dei più piccoli e dei più vulnerabili come valori supremi da tutelare.

La serata si aprirà con tre brevi interventi di:

  • don Maurizio Fabbri, vicario generale Diocesi di Rimini
  • Paolo Guiducci, Ufficio Stampa Diocesi di Rimini
  • Cinzia Bertuccioli, psicoterapeuta, referente diocesano del Sdtm

A seguire, visione del film "Grazie a Dio" di Francois Ozon.

Il Servizio Diocesano Tutela Minori

Si tratta di un servizio diocesano che ha il compito di collaborare strettamente con il vescovo nell’adempimento delle sue responsabilità pastorali nel campo di tutela dei minori e delle persone vulnerabili. Il Servizio ha la facoltà di interfacciarsi con altri uffici pastorali e con le singole realtà ecclesiali.

È una struttura stabile, con lo scopo primario di rendere effettiva e operativa la prevenzione, attraverso la formazione e l’informazione, svolgere attività di consulenza a singoli casi sottoposti alla sua attenzione dal vescovo o suoi collaboratori, e di occuparsi della recezione e trattazione di eventuali segnalazioni.

Il Servizio si occupa principalmente di:

  1. prevenzione (informazione e formazione)
  2. ricezione di eventuali segnalazioni e trattazione dei casi
  3. stesura di protocolli e indicazione di buone prassi
  4. se richiesto dal vescovo, accoglienza e trattazione delle segnalazioni di abusi in ambito ecclesiale

Attivo anche un numero telefonico privato 0541 1835113, al quale risponde un operatore che filtrerà le varie richieste e metterà in contatto parrocchie, associazioni, movimenti, privati cittadini con il referente del servizio e i collaboratori, tutti professionisti e con riconosciuta esperienza nei loro ambiti di riferimento e di provata disponibilità al servizio ecclesiale. È inoltre possibile prendere contatti inviando un mail al serviziominoririmini@diocesirimini.it 

Sarà aperto anche uno Sportello di Ascolto, per incontri personali, nel quale garantire la massima discrezione.

TEMI: altro