Menu

Piantiamola...

Martedì 14 gennaio 2020 - Eventi a Rimini - Data evento: 30 gennaio 2020

Piantiamola...

Giovedì 30 gennaio 2020 dalle 20,45 alle 22,30 nel Ristorantino, via della Repubblica 106 a Sant’Andrea in Besanico, si terrà la presentazione del progetto Piantiamola! Ragazzi che cambiano il clima, semplicemente piantando alberi

Piantiamola è un progetto di rilevanza locale, che coinvolgerà non solo i ragazzi delle scuole ma chiunque si senta di partecipare al cambiamento climatico.

Il progetto è promosso dalle associazioni Arcobaleno, Arcipelago Ragazzi, Il Tassello Mancanteil Centro Elisabetta Renzi, con il sostegno e il patrocinio del Comune di Coriano e della Regione Emilia-Romagna.

Perché cambiare il clima?

Secondo i promototri: "La cosa più importante che possiamo fare per dare il nostro contributo alla lotta ai cambiamenti climatici, oggi, è piantare alberi. Gli alberi infatti assorbono CO2, puliscono l’aria, mitigano le temperature locali, migliorano la disponibilità di acqua, favoriscono la biodiversità e rendono più belli e fruibili gli spazi pubblici delle nostre città. Piantare alberi è un investimento, a bassissimo costo, che chiunque può fare per prendersi cura del futuro di tutti".

Qual' è l’obiettivo del progetto?

Obiettivo del progetto Piantiamola! non è fermarsi al beneficio pratico offerto dalla piantumazione. L'intento è, da un lato, responsabilizzare i ragazzi sul ruolo che hanno all’interno della propria comunità, dall’altro, a renderli consapevoli delle dinamiche ambientali su cui intervengono tramite un percorso di formazione realizzato da professionisti della divulgazione scientifica.

A chi è rivolto il progetto?

Si punta a coinvolgere l’intera comunità dell’area in cui avverrà la piantumazione (adiacente a via Bellini, Sant’Andrea in Besanigo) in un percorso per la promozione del bene comune.

Come intervenire?

  • Cosa rappresenta il verde per te?
  • Cosa manca quando non c’è?
  • Come potrebbe abbellire il tuo quartiere? 

Queste alcune delle domande su cui si inviterà il pubblico a ragionare, contribuendo così alla realizzazione di un graffito da realizzare nell’area, impiegando una innovativa vernice in grado di assorbire l’inquinamento atmosferico.

Grazie al supporto di facilitatrici esperte e di un noto street artist locale, i pensieri di tutti potranno trovare espressione grafica e rappresentazione nel graffito. Un segno che, assieme agli alberi, rimarrà a memoria dell’esperienza del progetto e come stimolo per future azioni di cambiamento sostenibile. E, nel frattempo, sempre assieme agli alberi, ripulirà l’aria.

L’area verrà inaugurata entro l’estate con un evento conclusivo aperto al pubblico in cui troveranno espressione anche i contributi di una scuola di italiano per stranieri, di laboratori creativi con materiali naturali e di una scuola di piccolo circo realizzate sul territorio dalle associazioni promotrici.