Menu

Welfare, che impresa

Mercoledì 15 aprile 2020 - Bandi

Welfare, che impresa

C’è tempo fino alle 11,59 am di lunedì 20 aprile 2020 per partecipare a Welfare, che impresa. Il concorso, giunto alla sua quarta edizione, è promosso da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco, Fondazione Snam, Fondazione CON IL SUD, Fondazione Peppino Vismara e UBI Banca con il contributo di Aiccon, Fondazione Politecnico di Milano - Tiresia e Impacton - e degli incubatori PoliHub, SocialFare, Hubble Acceleration Program, G-Factor; Make a Cube e Campania NewSteel.

“Welfare, che impresa” è rivolto ad enti non profit, startup innovative a vocazione sociale, società benefit, reti associative costituiti da non più di cinque anni e ad organizzazioni non ancora costituite, le quali avranno sei mesi di tempo a partire dalla proclamazione dei progetti vincitori per formalizzare la costituzione.

Gli ambiti dei progetti premiati riguarderanno:

  • agricoltura sociale
  • valorizzazione del patrimonio culturale
  • riqualificazione dei beni confiscati
  • formazione e inclusione sociale per le categorie vulnerabili
  • sostenibilità ambientale e lotta al cambiamento climatico

Le candidature presentate, per meglio rispondere agli obiettivi del concorso, dovranno:

  • avere come obiettivo primario la generazione di impatto sociale, secondo criteri e metriche predeterminate
  • favorire l’occupazione, in particolare dei giovani e delle categorie svantaggiate
  • essere promuovibili sul territorio attraverso la creazione di reti
  • utilizzare la tecnologia, anche digitale
  • consentire l’elaborazione di un piano prospettico di sostenibilità economica
  • avere già validato la fattibilità, e poter esibire un proof of concept o un prototipo

 

TEMI: altro, aps, odv