Menu

Europa per cittadini

Lunedì 8 giugno 2020 - Bandi

Europa per cittadini

L’obiettivo del bando programma europa per cittadini (questa la Guida al programma) incoraggia la partecipazione democratica e civica a livello di Unione europea, permettendo ai cittadini di comprendere meglio il processo di elaborazione politica dell’Unione e creando condizioni adeguate per favorire l’impegno sociale, il dialogo interculturale e il volontariato

L'ente erogatore è la Commissione Europea – DG Occupazione, Affari Sociali & Inclusione, perciò il bando e le modalità per richiederlo sono presentate in lingua inglese.

Azioni finanziabili

Progetti promossi da reti di partenariato transnazionale che coinvolgano direttamente i cittadini. I progetti dovrebbero consentire ai cittadini di diversi contesti di confrontarsi e agire insieme su temi legati all’Unione europea e alle sue politiche, con lo scopo di dar loro l’opportunità di partecipare concretamente al processo di integrazione europea.

  • Per essere eleggibile, un Progetto della società civile deve comprendere almeno due dei seguenti tre tipi di attività:promozione dell’impegno sociale e della solidarietà: attività atte a promuovere il dibattito, le campagne, le azioni su tematiche d’interesse comune nel quadro più ampio dei diritti e delle responsabilità dei cittadini comunitari istituendo una correlazione con l’agenda politica europea e con il processo decisionale europeo
  • raccolta di opinioni: attività volte a raccogliere le opinioni individuali dei cittadini su una tematica specifica privilegiando un approccio dal basso verso l’alto (facendo anche ricorso ai social network, a webinar, ecc.) e l’alfabetizzazione mediatica
  • volontariato: attività volte a promuovere la solidarietà tra i cittadini dell’Unione e oltre

I progetti dovrebbero, anche, prendere in considerazione le priorità annuali definite dal programma:

  1. Discutere il futuro dell’Europa e sfidare l’euroscetticismo
  2. Promuovere la solidarietà come concetto di base dell’Ue
  3. Promuovere il dialogo interculturale e la comprensione reciproca e combattere la stigmatizzazione degli immigrati e delle minoranze.

I progetti devono coinvolgere attivamente un gran numero di cittadini nella loro attuazione e puntano ad avviare o incoraggiare lo sviluppo di reti durature tra diverse organizzazioni attive in questo ambito.

Come presentare la domanda

  1. Per accedere alla modulistica del bando visitare il sito Funding & tender opportunities (la pagina presenta un elenco di bandi quello di interesse corrisponde alla sigla EFC-CIV-2020)

  2. Una volta entrati si potrà compilare la richiesta per il finanziamento direttamente online

Questa la pagina con tutte le specifiche del bandoScadenza 1 settembre 2020 alle 17.

Per informazioni EACEA-C1-CIVILSOCIETY@ec.europa.eu