Menu

Bando per Comunità Educanti

Giovedì 18 febbraio 2021 - Bandi

Bando per Comunità Educanti

Il “Bando per le comunità educanti”, promosso da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, è rivolto al mondo del Terzo settore e si propone di identificare, riconoscere e valorizzare le comunità educanti, intese come comunità locali di attori (famiglie, scuola, singoli individui, reti sociali, soggetti pubblici e privati) che hanno, a diverso titolo, ruoli e responsabilità nell’educazione e nella cura di bambini e bambine, ragazzi e ragazze che vivono nel proprio territorio.

Il bando

L’iniziativa sosterrà partnership ampie e competenti tra i soggetti attivi sul territorio (mondo del terzo settore e della scuola, ma anche quello delle istituzioni, dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale, dell’università, della ricerca e il mondo delle imprese) che presentino programmi di creazione e mantenimento nel tempo di una comunità educante in grado di presidiare in maniera stabile i processi educativi del contesto in cui intende operare.

Si sottolinea la necessità che venga definito chiaramente il territorio di riferimento della comunità educante, tenendo conto dell’importanza di un pieno e non generico coinvolgimento degli attori locali.

Il loro ruolo presuppone infatti la diretta conoscenza delle problematiche e dei bisogni della comunità, con particolare riferimento alla situazione dei giovani.

Contesto

La povertà educativa è un fenomeno complesso, che non riguarda solo la dimensione scolastica, ma più in generale quella educativa, sociale ed economica.

La risposta al fenomeno della povertà educativa minorile è la comunità educante, che comprende l’insieme dei soggetti coinvolti nella crescita e nell’educazione di bambini, bambine e adolescenti.

"Una comunità che cresce “con” loro, e non solo per loro; che educa gli adulti del domani, ma che si fa anche educare e cambiare da loro".

Questa è anche una consapevolezza maturata durante la pandemia.

L’indagine Demopolis-Con i Bambini realizzata lo scorso novembre ha infatti registrato che per il 67% degli italiani la responsabilità dei minori è di tutta la comunità, dato che si attestava al 49% nella rilevazione dell’anno precedente.

Obiettivi

Il Bando ha l’obiettivo proprio di favorire la costruzione e il potenziamento di “comunità educantiefficaci e sostenibili nel tempo, che siano in grado di costituire l’infrastrutturazione educativa del territorio di riferimento e di offrire risposte organiche, integrate e multidimensionali ai bisogni educativi di bambini, bambine e adolescenti.

Per far nascere una comunità educante è necessario coinvolgere tutti i soggetti del territorio, per riportare i giovani e le loro famiglie al centro dell’interesse pubblico.

Condividendo strumenti, idee e buone pratiche, è possibile raggiungere l’obiettivo comune di migliorare le condizioni di vita dei minori, che diventano non solo destinatari dei servizi, ma soprattutto protagonisti e soggetti attivi delle iniziative programmate e attivate.

Come fare domanda

Le proposte, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere presentate esclusivamente online, tramite la piattaforma Chàiros, entro, e non oltre, le 13 del 30 aprile 2021.

Le proposte selezionate, al termine della prima fase di valutazione, accederanno alla successiva fase di progettazione, nella quale i progetti ammessi dovranno definire ulteriormente la proposta progettuale, in collaborazione con gli uffici di Con i Bambini, e prevedere l’integrazione nel progetto di un disegno di valutazione d’impatto.

Solo al termine della seconda fase, in caso di esito positivo, si procederà all’eventuale assegnazione del contributo.

Il bando mette a disposizione un ammontare complessivo di 20 milioni di euro, in funzione della qualità delle proposte ricevute.

Incontro informativo

Il Bando per le Comunità Educanti sarà presentato lunedì 22 febbraio 2021 in concomitanza dell’evento “Contro la povertà educativa, ripartiamo dalle nostre comunità” organizzato dalla Fondazione Nord Milano in collaborazione con l’impresa sociale Con i Bambini.

L’appuntamento sarà online dalle 10,30 alle 12,30, sui canali FacebookYouTube della Fondazione Nord Milano.

L’evento sarà introdotto e coordinato da Pierluca Borali, segretario generale della Fondazione Comunitaria Nord Milano, con la partecipazione di:

  • Paola Pessina, presidente della Fondazione Comunitaria Nord Milano e Stefano Buffagni, presidente del Comitato di Indirizzo strategico del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, intervistati da Sara De Carli della redazione di Vita.
  • Marco Rossi-Doria, vice presidente di Con i Bambini e Simona Rotondi, referente Attività Istituzionali di Con i Bambini che illustrerà più nel dettaglio il Bando.

Infine, saranno condivise alcune esperienze di organizzazioni dell’area rhodense, sestese e bollatese avviate nell’ambito dei precedenti bandi promossi da Con i Bambini.

Durante la giornata verranno riportati i dati dell’Osservatorio povertà educativa:

  • la Lombardia è la regione italiana con il maggior numero di residenti con meno di 18 anni (oltre 1,6 milioni di minori), la fascia di popolazione a maggior rischio di povertà educativa;
  • nella città metropolitana di Milano i residenti 0-17 sono passati da 495.150 nel 2012 a 528.205 nel 2019: un aumento del 7% circa;
  • in Italia, tra gli alunni di terza media il contesto familiare è ancora determinante per il successo scolastico: chi alle spalle ha una famiglia con status socio-economico-culturale alto, nel 54% dei casi raggiunge risultati buoni o ottimi nelle prove di italiano, per i loro coetanei più svantaggiati, nel 54% dei casi il risultato è insufficiente;
  • i 2/3 dei figli con entrambi i genitori senza diploma non si diplomano a loro volta.

Come confermato dai dati sopra riportati, contrastare la povertà educativa rappresenta una priorità per il futuro del nostro paese.

L’emergenza sanitaria in corso ha inasprito le disuguaglianze e con le limitazioni imposte per contenere la pandemia e la brusca sospensione delle attività scolastiche, i più piccoli rischiano di pagare il prezzo più alto in termini di opportunità, crescita e sviluppo sociale, economico e culturale.

La povertà educativa e l’abbandono scolastico comprometteranno il futuro dei giovani e del paese se non verranno contrastati con adeguate forze e risorse.

Le organizzazioni che desiderano partecipare e interagire con i relatori potranno accedere dalla piattaforma Zoom.

Per iscriversi, inviare una mail entro e non oltre venerdì 19 febbraio a comunicazione@fondazionenordmilano.org.

Per ulteriori informazioni inerenti al Bando: tel. 06 40410100 (interno 1) - uffici Attività istituzionali di Con i Bambini (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13; martedì e giovedì dalle 14,30 alle 17,30) - iniziative@conibambini.org

Per restare aggiornati, consultare il sito e i social di Con i Bambini.

È possibile anche iscriversi alla newsletter elettronica.