Menu

I frutti della legalità

Mercoledì 24 novembre 2021 - Altre news

I frutti della legalità

L’associazione Gas Equosud Aps è da anni impegnata nella distribuzione dei prodotti del marchio Goel Bio che aggrega aziende agricole calabresi che si oppongono allandrangheta”.

Goel vuole dimostrare che l’etica non è solo una scelta moralmente giusta, ma che è anche efficace, l’unica via per lo sviluppo sostenibile dei territori in cui viene praticata.

Gilberto Foschi, presidente di Gas Equosud Aps così risponde in merito alla scelta di sostenere le attività di queste aziende: “Siamo venuti a conoscenza di questa esperienza in occasione della nostra partecipazione a una manifestazione tenutasi a Locri in collaborazione con le persone, imprese e associazioni che si battevano contro la ‘ndrangheta, tra cui mons. Giancarlo Bregantini che era stato Vescovo di Locri e Vincenzo Linarello responsabile di Goel che in quell’occasione ha illustrato le loro attività e noi ci siamo subito innamorati degli ideali e dell’esperienza.
Infatti Goel Bio è nata per contrapporre alla violenza la forza gentile della cooperazione sociale: dal momento della loro adesione a Goel, i produttori non sono più stati soli. Dire no a chi cerca di imporre il controllo del territorio anche in ambito agricolo significa infatti anche poter essere oggetto di ripetute aggressioni: ma di fronte a questi episodi, Goel reagisce in modo compatto, denunciando e mobilitando la propria rete nazionale ed internazionale. Goel Bio respinge ogni tipo di violenza, verso le persone e verso la terra: il metodo biologico è una scelta consequenziale, insieme alla valorizzazione delle colture tipiche, anche a rischio estinzione, e della legalità nella filiera.
Dal 2011 la collaborazione della nostra associazione è diventata strutturata e permanente con la vendita durante tutto l’inverno dei loro prodotti. Come Gas Equosud di Rimini siamo orgogliosi di far parte di questa rete e sostenere questa esperienza della quale condividiamo valori, metodo e finalità!

Metodo di lavoro di Goel Bio

Spesso le aziende che si oppongono alla ‘ndrangheta devono affrontare anche notevoli difficoltà economiche: chi ha il coraggio di fare la scelta giusta deve essere quindi aiutato a diventare azienda di successo. Goel Bio ha lavorato in questo senso: i suoi produttori ricevono oggi per ogni chilogrammo di arance 45 centesimi, molto più dei 10-15 centesimi che offre in media il mercato locale. Sono gli stessi produttori, nelle assemblee annuali, a decidere il prezzo di sostenibilità del proprio lavoro. Un prezzo che non ricade sul consumatore finale, perché Goel ha ricostruito tutta la filiera, passo dopo passo, insieme ai propri soci agricoltori; l’ha resa efficiente e si è dotato di una propria struttura commerciale eliminando intermediari e grossisti locali così da garantire un equo compenso senza gravare su chi acquista i Frutti della Legalità.

Come acquistare i Frutti della Legalità

La prenotazione e distribuzione dei prodotti avviene una volta al mese a partire da novembre. È possibile fare le ordinazioni associandosi a Gas Equosud Aps e inviando la richiesta all’indirizzo gasequosud@gmail.com.

Oltre che a Rimini ci sono gruppi di acquisto attivi a Santarcangelo di Romagna e a Bellaria con i quali collegarsi.

I consumatori, con gli acquisti dei Frutti della Legalità possono fare la differenza, sostenendo le aziende che hanno il coraggio di fare la scelta giusta e possono essere aiutate a divenire aziende di successo.

Gas Equosud di Rimini promuove anche i prodotti bio e solidali delle Cooperative Sociali: “Al di Là dei Sogni” (verdure in vasetti), “Le terre di don Beppe Diana - Libera Terra” (mozzarelle e scamorze di bufala bio, recentemente premiate come migliore mozzarella di bufala DOP) e “Dulcis in Fundo” (cioccolateria solidale).

Per maggiori informazioni sull’esperienza calabrese è possibile consultare il sito di Goel Bio.

In questo periodo anche le Tv nazionali hanno dato spazio e visibilità a questa significativa esperienza: nello speciale Tg1 “La bella Italia” andata in onda lo scorso 17 ottobre e a “Propaganda Live” sulla 7 nella puntata del 1 ottobre scorso.”

Di seguito il video dello speciale Tg1“La bella Italia”.

Per informazioni: Cell. 349 8308336 - gasequosud@gmail.com